ATTIVO

Sezione 1 - Cassa e disponibilità liquide - Voce 10

1.1 Cassa e disponibilità liquide: composizione

 31.12.201431.12.2013
a) Cassa 24 30
b) Depositi liberi presso Banche Centrali - -
Totale 24 30

Sezione 2 - Attività finanziarie detenute per la negoziazione - Voce 20

2.1 Attività finanziarie detenute per la negoziazione: composizione merceologica

Voci/Valori  31.12.2014 31.12.2013
 Livello 1   Livello 2   Livello 3   Livello 1   Livello 2   Livello 3 
 A. Attività per cassa             
 1. Titoli di debito  - - - - - -
    1.1 Titoli strutturati  - - -
    1.2 Altri titoli di debito   -  -  -  -  -  -
 2. Titoli di capitale   -  -  -  -  -  -
 3. Quote di O.I.C.R.   -  -  -  -  -  -
 4. Finanziamenti  - - - - - -
    4.1 Pronti contro termine attivi  - - - - - -
    4.2 Altri  - - - - - -
 Totale A  - - - - - -
 B. Strumenti derivati             
 1. Derivati finanziari  - - - - - 10
        1.1 di negoziazione   -  -  -  -  - 10
        1.2 connessi con la fair value option   -  -  -  -  -  -
        1.3 altri   -  -  -  -  -  -
 2. Derivati creditizi  - - - - - -
        2.1 di negoziazione   -  -  -  -  -  -
        2.2 connessi con la fair value option   -  -  -  -  -  -
        2.3 altri   -  -  -  -  -  -
 Totale B  - -  - - - 10
 Totale (A+B)  - -  - - - 10

2.2 Attività finanziarie detenute per la negoziazione: composizione per debitori/emittenti

Voci/Valori  31.12.2014 31.12.2013
 A. Attività per cassa     
 1. Titoli di debito  - -
     a) Governi e Banche Centrali  - -
     b) Altri enti pubblici  - -
     c) Banche  - -
     d) Altri emittenti  - -
 2. Titoli di capitale  - -
     a) Banche  - -
     b) Altri emittenti:  - -
          - imprese di assicurazione  - -
          - società finanziarie  - -
          - imprese non finanziarie  - -
          - altri  - -
 3. Quote di O.I.C.R.  - -
 4. Finanziamenti  - -
     a) Governi e Banche Centrali  - -
     b) Altri enti pubblici  - -
     c) Banche  - -
     d) Altri soggetti  - -
 Totale A  - -
 B. Strumenti derivati    10
     a) Banche  - -
        - fair value  - 10
     b) Clientela  - -
        - fair value  - -
 Totale B  - 10
 Totale (A+B)  - 10

Sezione 4 - Attività finanziarie disponibili per la vendita – Voce 40

4.1 Attività finanziarie disponibili per la vendita: composizione merceologica

Voci/Valori  31.12.2014 31.12.2013
 Livello 1   Livello 2   Livello 3   Livello 1   Livello 2   Livello 3 
 1. Titoli di debito  229.355 - 513 2.515.344   466
    1.1 Titoli strutturati  - - 513 - - 466
    1.2 Altri titoli di debito  229.355 - - 2.515.344 - -
 2. Titoli di capitale  - - 13.457 - - 13.369
    2.1 Valutati al fair value  - - 10.413 - - 10.325
    2.2 Valutati al costo  - - 3.044 - - 3.044
 3. Quote di O.I.C.R.  - - - - - -
 4. Finanziamenti  - - - - - -
 Totale   229.355 - 13.970 2.515.344 - 13.835

Gli “altri titoli di debito” di livello 1, sono prevalentemente riferiti a titoli di Stato italiani a tasso fisso se di brevissima durata o a tasso variabile se con scadenza a medio termine.

Tali titoli sono stati utilizzati prevalentemente per operazioni di pronti contro termine di breve/brevissimo periodo con controparti bancarie, su piattaforma MTS o su Eurosistema.

I titoli di capitale di livello 3 si riferiscono a partecipazioni di minoranza ritenute di interesse strategico per la Banca, tra cui una, pari a 3 milioni di euro, è stata mantenuta al costo, secondo quanto consentito dallo IAS 39.


4.2 Attività finanziarie disponibili per la vendita: composizione per debitori/emittenti

Voci/Valori 31.12.201431.12.2013
 1. Titoli di debito  229.868 2.515.810
     a) Governi e Banche Centrali  229.355 2.490.380
     b) Altri enti pubblici  - -
     c) Banche  513 25.430
     d) Altri emittenti  - -
 2. Titoli di capitale  13.457 13.369
     a) Banche  9.798 10.316
     b) Altri emittenti:  3.659 3.053
          - imprese di assicurazione  - -
          - società finanziarie  3.087 3.049
          - imprese non finanziarie  572 4
          - altri  -  -
 3. Quote di O.I.C.R.  -  -
 4. Finanziamenti  -  -
     a) Governi e Banche Centrali  -  -
     b) Altri enti pubblici  -  -
     c) Banche  -  -
     d) Altri soggetti  -  -
 Totale   243.325 2.529.179

4.4 Attività finanziarie disponibili per la vendita: variazioni annue

Titoli di debito Titoli di capitale Quote di O.I.C.R. Finanziamenti Totale
31.12.2014
 A. Esistenze iniziali  2.515.810 13.369 - - 2.529.179
 B. Aumenti  25.761 606 - - 26.367
       B1. Acquisti  - - - - -
       B2. Variazioni positive di FV  46 - - - 46
       B3. Riprese di valore  - - - - -
        - imputate al conto economico  - X - - -
        - imputate al patrimonio netto  - - - - -
       B4. Trasferimenti da altri portafogli  - - - - -
       B5. Altre variazioni  25.715 606 - - 26.321
 C. Diminuzioni  2.311.703 518 - - 2.312.221
       C1. Vendite  - 518 - - 518
       C2. Rimborsi  2.275.000 - - - 2.275.000
       C3. Variazioni negative di FV  12.383 - - - 12.383
       C4. Svalutazioni da deterioramento  - - - - -
        - imputate al conto economico  - - - - -
        - imputate al patrimonio netto  - - - - -
       C5. Trasferimenti ad altri portafogli  - - - - -
       C6. Altre variazioni  24.320 - - - 24.320
 D. Rimanenze finali  229.868 13.457 - - 243.325

Relativamente ai titoli di debito, le altre variazioni in aumento si riferiscono agli interessi effettivi ma-turati nel periodo, le altre variazioni in diminuzione si riferiscono alle cedole incassate.
Relativamente ai titoli di capitale, le altre variazioni in aumento sono relative alla classificazione tra gli AFS di strumenti partecipativi di capitale derivanti dalla ristrutturazione di una posizione creditizia. Le vendite si riferiscono alla cessione di quote di un istituto di credito, la cui riserva da valutazione precedentemente iscritta è stata riversata a conto economico realizzando utili per 231 mila euro.
Le variazioni positive e negative di fair value si riferiscono alla valutazione dei titoli in contropartita del patrimonio netto.


Sezione 5 - Attività finanziarie detenute sino alla scadenza – Voce 50

5.1 Attività finanziarie detenute sino alla scadenza: composizione merceologica

Tipologia operazioni/Valori   31.12.2014 31.12.2013
   Valore bilancio   Fair value   Valore bilancio   Fair value 
    Livello 1 Livello 2 Livello 3   Livello 1 Livello 2 Livello 3
 1. Titoli di debito  4.827.363 4.961.033 - - 5.818.019 5.910.638 - -
    1.1 Titoli strutturati  - - - - - - - -
    1.2 Altri titoli di debito  4.827.363 4.961.033 - - 5.818.019 5.910.638 - -
 2. Finanziamenti  - - - - - - - -
 Totale   4.827.363 4.961.033 - - 5.818.019 5.910.638 - -

5.2 Attività finanziarie detenute sino alla scadenza: debitori/emittenti

Tipologia operazioni/Valori  31.12.2014 31.12.2013
 1. Titoli di debito  4.827.363 5.818.019
     a) Governi e Banche Centrali  4.827.363 5.818.019
     b) Altri enti pubblici  - -
     c) Banche  - -
     d) Altri emittenti  - -
 2. Finanziamenti  - -
     a) Governi e Banche Centrali  - -
     b) Altri enti pubblici  - -
     c) Banche  - -
     d) Altri soggetti  - -
 Totale   4.827.363 5.818.019
 Totale fair value  4.961.033 5.910.638

Il portafoglio Attività finanziarie detenute sino alla scadenza ammonta a fine periodo a 4.827,4 milioni di euro ed è costituito, in considerazione della capacità e della volontà di detenerli fino a scadenza, da titoli di Stato italiani con scadenza residua al momento dell’acquisto superiore ad un anno.
I titoli iscritti in tale voce presentano alla data di riferimento plusvalenze nette non contabilizzate per un importo pari a 133,7 milioni di euro, al lordo del relativo effetto fiscale. Tali plusvalenze nette non sono state rilevate in ottemperanza al criterio del costo ammortizzato applicabile al portafoglio in analisi.

5.4 Attività detenute sino alla scadenza: variazioni annue

  Titoli di debito Finanziamenti Totale 31.12.2014
 A. Esistenze iniziali  5.818.019 - 5.818.019
 B. Aumenti  351.820 - 351.820
       B1. Acquisti  231.947 - 231.947
       B2. Riprese di valore  - - -
       B3. Trasferimenti da altri portafogli  - - -
       B4. Altre variazioni  119.873 - 119.873
 C. Diminuzioni  1.342.476 - 1.342.476
       C1. Vendite  - - -
       C2. Rimborsi  1.250.000 - 1.250.000
       C3. Rettifiche di valore  - - -
       C4. Trasferimenti ad altri portafogli  - - -
       C5. Altre variazioni  92.476 - 92.476
 D. Rimanenze finali  4.827.363 - 4.827.363

Le altre variazioni in aumento si riferiscono agli interessi effettivi, mentre le altre variazioni in dimi-nuzione si riferiscono alle cedole incassate.


Sezione 6 – Crediti verso banche – Voce 60

6.1 Crediti verso banche: composizione merceologica

Tipologia operazioni / Valori 31.12.2014    31.12.2013   
  VB FV Livello 1 FV Livello 2 FV Livello 3 VB FV Livello 1 FV  Livello 2  FV Livello 3
 A. Crediti verso Banche Centrali  18.516     18.516 34.110     34.110
 1. Depositi vincolati  - X X X - X X X
 2. Riserva obbligatoria  18.516 X X X 33.973 X X X
 3. Pronti contro termine  - X X X - X X X
 4. Altri  - X X X 137 X X X
 B. Crediti verso banche   256.342 - - 256.342 381.707 - - 381.707
 1. Finanziamenti 245.317 - - 245.317 357.659 - - 357.659
    1.1 Conti correnti e depositi liberi  106.552 X X X 265.625 X X X
    1.2 Depositi vincolati  138.765 X X X 87.962 X X X
    1.3 Altri finanziamenti:  - X X X 4.072 X X X
          - Pronti contro termine attivi  - X X X 4.072 X X X
          - Leasing finanziario  - X X X - X X X
          - Altri  - X X X - X X X
 2. Titoli di debito 11.025 - - 11.025 24.048 - - 24.048
    2.1 Titoli strutturati  - X X X - X X X
    2.2 Altri titoli di debito  11.025 X X X 24.048 X X X
  Totale  274.858 - - 274.858 415.817 - - 415.817

Legenda
FV= fair value
VB= valore di bilancio

Gli altri titoli di debito sono riferiti ad obbligazioni emesse da istituti di credito che per le loro caratte-ristiche sono state classificate tra i crediti verso banche. L’impiego di risorse finanziarie disponibili presso altri istituti di credito non rappresenta un’attività core business per il Gruppo ed è essenzialmente connesso al mantenimento di disponibilità eccedenti sulle scadenze di fine periodo. Il fair value dei crediti verso banche risulta allineato al relativo valore di bilancio in considerazione del fatto che i depositi interbancari nonché i titoli di debito sono di breve o brevissima scadenza a tasso indicizzato.


Sezione 7 – Crediti verso clientela – Voce 70

7.1 Crediti verso clientela: composizione merceologica

Tipologia operazioni/Valori 31.12.2014      31.12.2013     
  Valore di bilancio   Fair value   Valore di bilancio  Fair value  
   Bonis Deteriorati  L1 L2 L3 Bonis Deteriorati L1 L2 L3
Acquistati Altri       Acquistati  Altri      
 Finanziamenti  2.566.242 135.460 112.628  - -  2.920.547 2.005.880 128.444 162.609 - - 2.380.199
 1. Conti correnti  85.079 7.873 19.938 X X X 92.710 9.333 27.884 X X X
 2. Pronti contro termine attivi  - - - X X X 52.698 - - X X X
 3. Mutui  - 2.896 287 X X X 1.861 3.171 353 X X X
 4. Carte di credito, prestiti perso- - 42.374 - X X X - 40.859 - X X X
     nali e cessioni del quinto                         
 5. Leasing finanziario  - 218 - X X X - 373 - X X X
 6. Factoring  2.181.631 - 79.640 X X X 1.655.845 - 124.255 X X X
 7. Altri finanziamenti  299.532 82.099 12.763 X X X 202.766 74.708 10.117 X X X
 Titoli di debito  - - - - - - - - - - - -
 8 Titoli strutturati  - - - X X X - - - X X X
 9 Altri titoli di debito  - - - X X X - - - X X X
Totale 2.566.242 135.460 112.628 - - 2.920.547 2.005.880 128.444 162.609 - - 2.380.199

I crediti acquistati deteriorati sono relativi prevalentemente ai crediti di difficile esigibilità del settore DRL. L’attività di tale settore è per sua natura strettamente connessa al recupero di crediti deteriorati e pertanto i crediti sono esposti tra le sofferenze e gli incagli. In particolare, tali crediti mantengono la medesima classificazione adottata dal cedente se intermediario soggetto a normativa equivalente a Banca IFIS; diversamente, qualora la Banca non abbia accertato lo stato di insolvenza del debitore, i crediti vengono classificati tra gli incagli.

I crediti in bonis classificati fra gli “altri finanziamenti” sono relativi a crediti fiscali per 119,4 milioni di euro e alla marginazione legata alle operazioni di pronti contro termine in Titoli di Stato sulla piattaforma MTS per 102,7 milioni di euro.

Tipologia operazioni/Valori 31.12.2014 31.12.2013 
   Deteriorati   Deteriorati 
   Bonis   Acquistati   Altri   Bonis   Acquistati   Altri 
1. Titoli di debito: - - - - - -
a) Governi - - - - - -
b) Altri enti pubblici - - - - - -
c) Altri emittenti - - - - - -
    - imprese non finanziarie - - - - - -
    - imprese finanziarie - - - - - -
    - assicurazioni - - - - - -
    - altri - - - - - -
2. Finanziamenti verso: 2.566.242 135.460 112.628 2.005.880 128.444 162.609
a) Governi 82.851 - 684 57.045 - 574
b) Altri enti pubblici 652.731 - 11.253 491.919 - 18.382
c) Altri soggetti 1.830.660 135.460 100.691 1.456.916 128.444 143.653
    - imprese non finanziarie 1.715.259 12.052 82.216 1.311.098 18.180 128.950
    - imprese finanziarie 111.210 19 9.058 140.012 35 7.027
    - assicurazioni 1 - - - - -
    - altri 4.190 123.389 9.417 5.806 110.229 7.676
Totale 2.566.242 135.460 112.628 2.005.880 128.444 162.609


Sezione 12 - Attività materiali – Voce 120

12.1 Attività materiali ad uso funzionale: composizione delle attività valutate al costo

Attività/Valori 31.12.201431.12.2013
1. Attività di proprietà  45.876 35.808
    a) terreni  6.738 6.738
    b) fabbricati  36.523 26.715
    c) mobili  636 785
    d) impianti elettronici  1.246 834
    e) altre  733 736
2. Attività acquisite in leasing finanziario  4.086 4.211
    a) terreni  - -
    b) fabbricati  4.006 4.143
    c) mobili  - -
    d) impianti elettronici  - -
    e) altre  80 68
 Totale  49.962 40.019

I fabbricati ed i terreni iscritti a fine esercizio tra le immobilizzazioni materiali ad uso funzionale sono principalmente riferiti all’importante edificio storico “Villa Marocco” sito in Mestre – Venezia sede della Banca, e all’immobile sito in Mestre – Venezia, ove sono stati trasferiti dei servizi della Banca.
Il valore di bilancio di tali immobili, complessivamente pari a 32,2 milioni di euro, risultano supportati da perizia effettuata da soggetti esperti nella valutazione di immobili di pregio.
Risulta iscritto altresì per 4,0 milioni di euro l’immobile sito in Firenze, acquisito in locazione finanzia-ria, attuale sede dell’area di business NPL.


12.2 Attività materiali detenute a scopo di investimento: composizione delle attività valutate al costo

Attività/Valori 31.12.2014 31.12.2013
  Valore di Bilancio Fair value Valore di Bilancio Fair value
    L1 L2 L3   L1 L2 L3
 1. Attività di proprietà  720 - - 926 720 - - 926
    a) terreni  -       -      
    b) fabbricati  720     926 720 926 
 2. Attività acquisite in leasing finanziario  - - - - - - - -
    a) terreni  -       -      
    b) fabbricati  -       -      
Totale  720 - - 926 720 - - 926

12.5 Attività materiali ad uso funzionale: variazioni annue

 TerreniFabbricatiMobiliImpianti elettroniciAltreTotale 31.12.2014
 A. Esistenze iniziali lorde  6.738 32.574 4.390 4.374 1.897 49.973
 A.1 Riduzioni di valore totali nette  - -1.716 -3.605 -3.540 -1.095 -9.956
 A.2 Esistenze iniziali nette  6.738 30.858 785 834 802 40.017
 B. Aumenti  - 10.431 157 1.021 331 11.940
 B.1 Acquisti  - 10.431 157 1.021 331 11.940
 B.2 Spese per migliorie capitalizzate  - - - - - -
 B.3 Riprese di valore  - - - - - -
 B.4 Variazioni positive di fair value imputate a:  - - - - - -
        a) patrimonio netto  - - - - - -
        b) conto economico  - - - - - -
 B.5 Differenze positive di cambio  - - - - - -
 B.6 Trasferimenti da immobili detenuti a scopo di investimento - - - - - -
 B.7 Altre variazioni  - - - - - -
 C. Diminuzioni  - -760 -306 -609 -320 -1.995
 C.1 Vendite  - -510 - - -89 -599
 C.2 Ammortamenti  - -250 -306 -609 -231 -1.396
 C.3 Rettifiche di valore da deterioramento imputate a: - - - - - -
        a) patrimonio netto  - - - - - -
        b) conto economico  - - - - - -
 C.4 Variazioni negative di fair value imputate a:  - - - - - -
        a) patrimonio netto  - - - - - -
        b) conto economico  - - - - - -
 C.5 Differenze negative di cambio  - - - - - -
 C.6 Trasferimenti a  - - - - - -
        a) attività materiali detenute a scopo di investimento - - - - - -
        b) attività in via di dismissione  - - - - - -
 C.7 Altre variazioni  - - - - - -
 D. Rimanenze finali nette  6.738 40.529 636 1.246 813 49.962
 D.1 Riduzioni di valore totali nette  - 1.853 3.910 4.107 1.161 11.031
 D.2 Rimanenze finali lorde  6.738 42.382 4.546 5.353 1.974 60.993
 E. Valutazione al costo  6.738 32.574 4.390 4.374 1.897 49.973

Le attività materiali ad uso funzionale sono valutate al costo e sono ammortizzate in modo sistematico lungo la loro vita utile, ad esclusione dei terreni a vita utile illimitata e dell’immobile “Villa Marocco” in considerazione del fatto che il valore residuo dell’immobile stimato al termine della sua vita utile prevista è superiore al valore contabile.
Relativamente ai fabbricat, gli acquisti si riferiscono ad un immobile, sito in Firenze, destinato a diventare la nuova sede dell’area di business NPL. 
Gli immobili e i mobili non ancora entrati in funzione alla data di riferimento del bilancio non vengono ammortizzati.

12.6 Attività materiali detenute a scopo di investimento: variazioni annue

  31.12.2014
Terreni Fabbricati
 A. Esistenze iniziali  - 720
 B. Aumenti  - -
 B.1 Acquisti  - -
 B.2 Spese per migliorie capitalizzate  - -
 B.3 Variazioni positive di fair value  - -
 B.4 Riprese di valore  - -
 B.5 Differenze di cambio positive  - -
 B.6 Trasferimenti da immobili ad uso funzionale  - -
 B.7 Altre variazioni  - -
 C. Diminuzioni  - -
 C.1 Vendite  - -
 C.2 Ammortamenti  - -
 C.3 Variazioni negative di fair value  - -
 C.4 Rettifiche di valore da deterioramento  - -
 C.5 Differenze di cambio negative  - -
 C.6 Trasferimenti ad altri portafogli di attività  - -
        a) immobili ad uso funzionale  - -
        b) attività non correnti in via di dismissione  - -
 C.7 Altre variazioni  - -
 D. Rimanenze finali  - 720
 E. Valutazione al fair value  - -


I fabbricati detenuti a scopo di investimento sono valutati al costo e sono riferiti a immobili locati. Tali immobili non vengono ammortizzati in quanto destinati alla vendita.


Sezione 13 - Attività immateriali - Voce 130

13.1 Attività  immateriali: composizione per tipologia di attività

Attività/Valori  31.12.2014 31.12.2013
Durata definita Durata indefinita Durata definita Durata indefinita
 A.1 Avviamento  X 819 X 837
 A.1.1 di pertinenza del gruppo  X 819 X 837
 A.1.2 di pertinenza dei terzi  X - X -
 A.2 Altre attività immateriali  5.737 - 5.524 -
 A.2.1 Attività valutate al costo:  5.737 - 5.524 -
         a) Attività immateriali generate internamente  - - - -
         b) Altre attività   5.737 - 5.524 -
 A.2.2 Attività valutate al fair value:  - - - -
         a) Attività immateriali generate internamente  - - - -
         b) Altre attività   - - - -
 Totale  5.737 819 5.524 837

L’avviamento, pari a euro 819 mila euro, deriva dal processo di consolidamento integrale della controllata polacca IFIS Finance Sp. Z o. o..
Per il suddetto avviamento si è proceduto alla verifica dell’adeguatezza di iscrizione ai sensi dello IAS 36 (impairment test). Ai fini di tale verifica, l’avviamento è stato attribuito all’unità generatrice di flussi finanziari corrispondente alla società IFIS Finance nel suo insieme, in quanto essa rappresenta un segmento di attività autonomo non ulteriormente scomponibile. La valutazione è stata effettuata applicando il metodo del valore d’uso sulla base della proiezione dei flussi finanziari attesi per un periodo esplicito di 5 anni attualizzati sulla base della stima del costo del capitale della società de-terminato sulla base del Capital Asset Pricing Model. I flussi finanziari attesi sono stati desunti dall’ultimo Piano Industriale approvato e dalle proiezioni finanziarie costruite sulla base dei trend di crescita medi della controllata. Il Terminal value (rendita perpetua) è stato determinato assumendo come replicabile l’ultimo flusso finanziario netto del periodo di pianificazione esplicito. L’impairment test non ha evidenziato perdite di valore da iscrivere a conto economico.
E’ stata infine condotta un’analisi di sensitività in funzione del costo del capitale utilizzando un range di variazione pari al 5%: il test effettuato con la metodologia di controllo ha altresì confermato la tenuta del valore iscritto.
La variazione del valore dell’avviamento rispetto all’esercizio precedente è da attribuire all’effetto della variazione dei cambi di fine periodo.
Le altre attività immateriali al 31 dicembre 2014 sono relative esclusivamente all’acquisizione ed allo sviluppo di software, ammortizzate a quote costanti per un periodo stimato di durata utile pari a cin-que anni dall’entrata in funzione.

13.2 Attività immateriali: variazioni annue

  AvviamentoAltre attività immateriali:
generate internamente 
Altre attività immateriali: altre  Totale
31.12.2014
    DEF INDEF DEF INDEF  
 A. Esistenze iniziali   837 - - 5.524 - 6.361
 A.1 Riduzioni di valore totali nette  - - - - - -
 A.2 Esistenze iniziali nette  837 - - 5.524 - 6.361
 B. Aumenti  - - - 2.056 - 2.056
 B.1 Acquisti  - - - 2.056 - 2.056
 B.2 Incrementi di attività immateriali interne  X - - - - -
 B.3 Riprese di valore  X - - - - -
 B.4 Variazioni positive di fair value             
        - a patrimonio netto  X - - - - -
        - a conto economico  X - - - - -
 B.5 Differenze di cambio positive  - - - - - -
 B.6 Altre variazioni  - - - - - -
 C. Diminuzioni  -18 - - -1.843 - -1.861
 C.1 Vendite  - - - - - -
 C.2 Rettifiche di valore  - - - -1.843 - -1.843
        - Ammortamenti  X - - -1.843 - -1.843
        - Svalutazioni:  - - - - - -
              + patrimonio netto  X - - - - -
              + conto economico  - - - - - -
 C.3 Variazioni negative di fair value:     - - - - -
        - a patrimonio netto  X - - - - -
        - a conto economico  X - - - - -
 C.4 Trasferimenti alle attività non correnti - - - - - -
        in via di dismissione 
 C.5 Differenze di cambio negative  -18 - - - - -18
 C.6 Altre variazioni  - - - - - -
 D. Rimanenze finali nette  819 - - 5.737 - 6.556
 D.1 Rettifiche di valore totali nette  - - - - - -
 E. Rimanenze finali lorde  819 - - 5.737 - 6.556
 F. Valutazione al costo  - - - - - -

Gli acquisti si riferiscono esclusivamente ad investimenti per il potenziamento di sistemi informatici.


Sezione 14 – Le attività fiscali e le passività fiscali – Voce 140 dell’attivo e voce 80 del passivo


14.1 Attività per imposte anticipate: composizione

Le principali fattispecie cui sono riferibili le attività per imposte anticipate sono di seguito riportate.

Attività per imposte anticipate31.12.201431.12.2013
 Crediti verso clientela  36.482 32.384
 Altre  1.860 1.598
Totale 38.342 33.982

Le passività per imposte differite, pari al 31 dicembre 2014 a 14,3 milioni di euro, sono riferite per 6,1 milioni di euro alla valutazione a fair value dei crediti fiscali della ex controllata Fast Finance S.p.A. avvenuta in sede di business combination e per 2,8 milioni alla fiscalità rilevata sulla riserva da valutazione dei titoli AFS in portafoglio.

14.3 Variazioni delle imposte anticipate (in contropartita del conto economico)

  31.12.2014 31.12.2013
 1.  Importo iniziale  33.955 24.581
 2.  Aumenti  8.780 12.573
 2.1 Imposte anticipate rilevate nell'esercizio  8.713 12.573
      a) relative a precedenti esercizi  - 663
      b) dovute al mutamento di criteri contabili  - -
      c) riprese di valore  - -
      d) altre  8.713 11.910
 2.2 Nuove imposte o incrementi di aliquote fiscali  - -
 2.3 Altri aumenti  67 -
 3.  Diminuzioni  4.393 3.199
 3.1 Imposte anticipate annullate nell'esercizio  4.393 3.174
      a) rigiri  4.393 3.174
      b) svalutazioni per sopravvenuta irrecuperabilità  - -
      c) mutamento di criteri contabili  - -
      d) altre  - -
 3.2 Riduzioni di aliquote fiscali  - -
 3.3 Altre diminuzioni  - 25
      a) trasformazione in crediti d'imposta di cui alla L. 214/2011  - -
      b) altre  - 25
 4.  Importo finale  38.342 33.955

L’aumento rispetto al 31 dicembre 2013 delle imposte anticipate con contropartita a conto economico è prevalentemente riferito a rettifiche di valore su crediti deducibili negli esercizi successivi.

14.4 Variazioni delle imposte differite (in contropartita del conto economico)

  31.12.2014 31.12.2013
 1. Importo iniziale  8.633 10.838
 2. Aumenti  3.454 760
 2.1 Imposte differite rilevate nell'esercizio  16 48
      a) relative a precedenti esercizi  - -
      b) dovute al mutamento di criteri contabili  - -
      c) altre  16 48
 2.2 Nuove imposte o incrementi di aliquote fiscali  - -
 2.3 Altri aumenti  3.438 712
 3. Diminuzioni  655 2.965
 3.1 Imposte differite annullate nell'esercizio  52 2.950
      a) rigiri  52 2.950
      b) dovute al mutamento di criteri contabili  - -
      c) altre  - -
 3.2 Riduzioni di aliquote fiscali  - -
 3.3 Altre diminuzioni  603 15
 4. Importo finale  11.432 8.633

14.5 Variazioni delle imposte anticipate (in contropartita del patrimonio netto)

 31.12.201431.12.2013
 1. Importo iniziale  27 55
 2. Aumenti  - -
 2.1 Imposte anticipate rilevate nell'esercizio  - -
      a) relative a precedenti esercizi  - -
      b) dovute al mutamento di criteri contabili  - -
      c) altre  - -
 2.2 Nuove imposte o incrementi di aliquote fiscali  - -
 2.3 Altri aumenti  - -
 3. Diminuzioni  27 28
 3.1 Imposte anticipate annullate nell'esercizio  27 27
      a) rigiri  27 27
      b) svalutazioni per sopravvenuta irrecuperabilità  - -
      c) dovute al mutamento di criteri contabili  - -
      d) altre  - -
 3.2 Riduzioni di aliquote fiscali  - -
 3.3 Altre diminuzioni  - 1
 4. Importo finale  - 27

14.6 Variazioni delle imposte differite (in contropartita del patrimonio netto)

  31.12.2014 31.12.2013
 1. Importo iniziale  7.707 2.470
 2. Aumenti  - 5.237
 2.1 Imposte differite rilevate nell'esercizio  - 5.237
      a) relative a precedenti esercizi  - -
      b) dovute al mutamento di criteri contabili  - -
      c) altre  - 5.237
 2.2 Nuove imposte o incrementi di aliquote fiscali  - -
 2.3 Altri aumenti  - -
 3. Diminuzioni  4.871 -
 3.1 Imposte differite annullate nell'esercizio  4.871 -
      a) rigiri  4.871 -
      b) dovute al mutamento di criteri contabili  - -
      c) altre  - -
 3.2 Riduzioni di aliquote fiscali  - -
 3.3 Altre diminuzioni  - -
 4. Importo finale  2.836 7.707

La diminuzione rispetto al 31 dicembre 2013 delle imposte differite in contropartita del patrimonio netto è prevalentemente riferita alla riduzione della plusvalenza latente legata alla valutazione a fair value del portafoglio attività finanziarie disponibili per la vendita, a seguito della riduzione dello stesso.


Sezione 16 - Altre attività – Voce 160

16.1 Altre attività: composizione

  31.12.2014 31.12.2013
 Crediti verso Erario  13.952 2.688
 Ratei a risconti attivi  8.982 13.984
 Depositi cauzionali  7.624 664
 Operazioni di cartolarizzazione  553 154.288
 Altre partite diverse  20.731 21.163
  Totale  51.842 192.787

I crediti verso Erario si riferiscono per 5,7 milioni di euro ad acconti sul pagamento dell’imposta di bollo versata in modo virtuale e per 7,9 milioni di euro ad acconti versati per ritenute d’acconto su interessi riconosciuti alla clientela, in particolare sul conto deposito rendimax.

I ratei e risconti attivi si riferiscono per 3,1 milioni di euro a interessi di mora vantati nei confronti della Pubblica Amministrazione e per 1,4 milioni di euro a risconti di interessi passivi accreditati anticipatamente alla clientela relativi alla raccolta mediante il prodotto rendimax vincolato.
I depositi cauzionali al 31 dicembre 2014 sono relativi per 7,1 milioni di euro ad un deposito a garanzia presso l’Agenzia delle Entrate relativo al ricorso pendente sul contenzioso tributario in essere (come descritto alla sezione 12 del passivo Fondi per rischi e oneri). Tale deposito è stato volontariamente costituito al fine di consentire la regolare attività di incasso dei crediti fiscali della Business Area Fast Finance; la restituzione di tale somma può avvenire a semplice richiesta da parte della Banca.

I crediti per operazioni di cartolarizzazione rappresentano il prezzo differito della cessione di crediti, non ancora corrisposto dalla società veicolo. Il netto decremento rispetto all’esercizio precedente è dovuto alla chiusura dell’operazione di cartolarizzazione con la società veicolo IFIS Collection Services, avvenuta nel mese di febbraio 2014. Il credito corrispondeva ai fondi disponibili presso il veicolo derivanti dagli incassi dei crediti riceduti e non ancora corrisposti all’originator in base alle caratteri-stiche tecniche dell’operazione.

Le altre partite diverse comprendono un credito verso la controllante La Scogliera S.p.A. per 10,6 milioni di euro, derivante dall’applicazione del consolidato fiscale, per effetto dei maggiori acconti su imposte pagati rispetto all’ammontare dovuto. Comprendono inoltre crediti verso clientela per spese da recuperare per 4,8 milioni di euro.

Ultimo aggiornamento il 18/02/2015