Settore crediti commerciali

Credi Impresa Futuro

Credi Impresa Futuro

A fronte di una forte domanda di mercato, di una conoscenza decennale delle dinamiche e problematiche del settore è stato elaborato un nuovo progetto, accompagnato da un nuovo marchio, con l’obiettivo di rafforzare lo sviluppo degli impieghi nel comparto del finanziamento del credito commerciale alle PMI italiane, denominato Credi Impresa Futuro. Servizio multicanale, assistenza continua, tempo reale, uniti al continuo presidio della prossimità fisica nei confronti della clientela attraverso la rete territoriale sono i punti di forza che lo distinguono con un rinnovato team di specialisti che assicurano dialogo continuo e permanente. Il web, in tutte le sue forme, diventa la piattaforma privilegiata di contatto con la clientela con lo scopo di rendere sempre più rintracciabile la possibilità di finanziamento per le imprese che ne abbiano necessità.

L’utilizzo avanzato di piattaforme CRM e l’approccio al mercato anche attraverso i social media sono gli ingredienti di una formula che ancora una volta testimonia l’anima sperimentale della Banca.

Nei soli ultimi 6 mesi del 2014 sono oltre 4.200 le aziende che sono state finanziate e che hanno ricevuto risposte personalizzate, mirate a risolvere problemi specifici riguardanti il supporto creditizio del capitale circolante attraverso lo smobilizzo e la gestione dei loro crediti commerciali. In particolare Credi Impresa Futuro di Banca IFIS ha saputo rispondere alle esigenze di aziende che vantano rapporti commerciali di fornitura con clienti di buono standing creditizio. L’utilizzo del contratto di factoring, più comunemente ricercato dalla grande impresa nella sua accezione a maggior componente

di servizio, che Banca IFIS invece per prima ha applicato alle PMI, ha consentito alla Banca di finanziare queste imprese anche attraverso il trasferimento del rischio di credito sui clienti di queste, i debitori ceduti. I criteri di valutazione ed affidamento utilizzati da Credi Impresa Futuro e connessi all’utilizzo di questo strumento finanziario focalizzano, infatti, la propria attenzione sulla qualità del credito e sulla capacità produttiva dell’impresa e non esclusivamente sulla sua dotazione patrimoniale, consentendo a Credi Impresa Futuro di intervenire sempre in maniera consapevole. Attraverso questo approccio Credi Impresa Futuro focalizza il proprio intervento sulla capacità attuale e prospettica delle aziende clienti di sviluppare il proprio business.

 

Requisiti per il cliente per accedere al servizio di Credi Impresa Futuro

image4.jpeg image5.jpg

L’intervento di Credi Impresa Futuro si basa su un elemento centrale, sempre presente, che è la cessione del credito commerciale da parte del cliente e sul finanziamento di questo credito in tempi estremamente contenuti. Finanziare un cliente per Credi Impresa Futuro significa fornire al cliente stesso le risorse per la continuità e lo sviluppo del proprio business. Ma la sola componente creditizia non rappresenta la completa articolazione dell’offerta commerciale della Banca. L’utilizzo del credito commerciale come leva per fornire alle imprese il supporto necessario al loro sviluppo poggia su nuovi aspetti il cui mix genera risultati intrinsecamente migliori rispetto al tradizionale approccio bancario. Infatti, le banche generaliste fondano l’analisi del rischio di credito ed il proprio intervento quasi esclusivamente sul cliente impresa e sul suo specifico merito creditizio. Nel modello di business e nell’approccio di Credi Impresa Futuro sono il credito commerciale che il cliente impresa riesce a generare e la qualità dei suoi clienti a rappresentare il fulcro della valutazione. Il risultato del diverso orientamento ha generato un nuovo modo di erogare credito che garantisce maggior efficacia rispetto all’approccio tradizionale.

Per il cliente impresa il dialogo con Credi Impresa Futuro non resta però solo una questione legata al supporto creditizio: questo, ovviamente, resta centrale perché soprattutto le piccole e medie imprese hanno necessità spesso urgenti di risorse per finanziare il proprio circolante ma a questo si aggiunge anche l’esternalizzazione del servizio di gestione del credito. Le imprese di minore dimensione trovano vantaggio economico ed efficienza nell’affidare la gestione dei propri crediti ad un operatore specializzato come Credi Impresa Futuro, mentre anche le imprese più dimensionate considerano l’outsourcing di una fase delicata quale la gestione del ciclo attivo come un elemento di generazione di valore.

A questo si aggiunge inoltre un elemento legato al controllo del rischio sul debitore finale: Credi Impresa Futuro valuta anche il merito creditizio dei debitori ceduti, soggetti che alla fine dovranno ripagare i propri debiti commerciali. Questo rappresenta un elemento essenziale per la Banca che può decidere di non intervenire se il debitore ceduto (cioè il “cliente” del cliente della Banca) non presenta adeguati requisiti creditizi.

Quindi l’intervento di Credi Impresa Futuro non è solo un intervento di finanziamento del credito commerciale: al supporto puramente creditizio si uniscono il servizio di gestione del ciclo attivo e di valutazione del merito creditizio che rendono sempre estremamente vantaggioso per il cliente impresa rivolgersi alla Banca.

La presenza di Credi Impresa Futuro è capillare ed è diffusa su tutto il territorio nazionale attraverso 28 filiali in cui operano oltre 180 professionisti responsabili delle relazioni commerciali e di tutti gli aspetti gestionali relativi alla clientela. La capillarità dell’organizzazione territoriale garantisce il rapporto costante fra Banca ed imprese. Per Credi Impresa Futuro l’intervento veloce e diretto presso la sede del cliente è una regola, così come di regola sono gli elevati standard interni in termini di rapidità, concretezza, trasparenza e disintermediazione del rapporto tra banca e cliente. Pur rappresentato lo sviluppo diretto il miglior canale di sviluppo e conoscenza dei clienti Credi Impresa Futuro intrattiene selezionati rapporti per lo sviluppo delle relazioni con la clientela anche con alcune controparti istituzionali qualificate, quali banche territoriali e di prossimità nonché associazioni di categoria, con l’obiettivo di fornire ai clienti/associati un servizio quanto più efficace possibile.

La conoscenza del territorio e della clientela, unitamente al modello di business basato sulla cessione del credito commerciale e sulla mitigazione del rischio di credito che deriva dall’utilizzo del factoring, consentono alla Banca di mantenere un profilo di rischiosità degli attivi relativamente contenuto. In particolare, la qualità degli attivi è tendenzialmente migliore rispetto a quella che normalmente è generata dall’operatività bancaria che opera nei confronti delle piccole e medie imprese. Tenuto conto inoltre di un contesto di mercato come quello attuale, colpito da una profonda recessione e da sei anni di tensioni e razionamento del credito alle imprese. Ciò porta la Banca, in un anno in cui non ha fatto mancare il proprio supporto al mondo della PMI italiana crescendo anche sotto il profilo degli impieghi, a rilevare rettifiche di valore su crediti anche se in misura più contenuta e tali comunque da permetterle ancora la creazione di valore in questo specifico e difficile settore di intervento. Il modello di business ed il differente approccio al rischio di credito hanno permesso alla Banca di continuare ad operare a favore delle imprese anche in un contesto di mercato in cui il sistema bancario generalista si è trovato in difficoltà, spesso non riuscendo a garantire efficienza nell’assunzione di rischio sulle piccole e medie imprese.

Soluzioni ai problemi di credito fornite da Credi Impresa Futuro

image10.jpg

image9.jpg

image8.jpg

image7.jpg

image6.jpg

Banca IFIS International

image11.jpgBanca IFIS è uno degli operatori più attivi nel factoring internazionale e si distingue dagli altri competitor, in particolare, per la presenza diretta in alcuni mercati esteri: Polonia, Romania, Ungheria e, tramite una partecipata, India. Circa 30 professionisti sono dedicati a tempo pieno all’attività internazionale del Gruppo.

Il punto di forza di Banca IFIS International è la capacità di porsi non solo come punto di riferimento del finanziamento alle imprese ma anche come consulente di quei clienti che intendono approcciare nuovi mercati o che ricercano nuove soluzioni operative da proporre alle loro controparti. La conoscenza del contesto e delle condizioni normalmente applicate nei vari settori industriali consentono alla Banca di fornire un valido supporto alle imprese nelle opportunità di sviluppo in ogni mercato e di servire localmente le aziende italiane che hanno costituito filiali e controllate nei paesi dove Banca Ifis è presente direttamente o tramite controllate , offrendo ai nostri propri clienti la possibilità  di beneficiare di un pacchetto  a sostegno dei loro investimenti strategici per l’internazionalizzazione.

Requisiti per il cliente per accedere al servizio di Banca IFIS International

image13.jpg

image12.jpg

Nel 2014 come anche nel 2013 l'attività internazionale ha registrato, in molti paesi, un incremento significativo della richiesta di factoring indiretto integrato con il prodotto maturity.  Questo consente al compratore di offrire ai propri fornitori esteri il necessario supporto finanziario e di beneficiare dell'allungamento delle condizioni di pagamento concesso dal factor che paga il fornitore a scadenza.

A quali necessità in particolare risponde Banca IFIS International

image15.jpg

image14.jpeg

L’Export Factoring è il prodotto dedicato alle società italiane che esportano, e può prevedere la gestione e il finanziamento dei crediti (pro-solvendo) o comprendere anche la garanzia contro il rischio d’insolvenza del debitore (pro-soluto). Allo scopo di offrire il servizio più adatto alle esigenze del cliente, la banca, a seconda della tipologia dell’operazione proposta e dei paesi coinvolti, può optare per un intervento diretto oppure decidere di utilizzare i servizi dei propri corrispondenti.

L’Import Factoring è il servizio offerto alle società estere che esportano in Italia. Anche nel caso dell’import, i servizi possono essere offerti direttamente ad aziende estere oppure a corrispondenti FCI. Nel primo caso i tre servizi - gestione, garanzia contro il rischio di insolvenza e finanziamento dei crediti - sono quasi sempre presenti mentre nel caso di operazioni segnalate da corrispondenti, di norma, il servizio si focalizza sulla gestione e la garanzia contro il rischio di insolvenza. E’ importante sottolineare come la Banca si sia strutturata in modo da poter entrare in relazione diretta con qualsiasi società estera, ad eccezione di quelle operanti in mercati nei quali esistano degli impedimenti alla cessione di credito.

Estero su estero è quel segmento di attività che vede coinvolte due controparti estere: cliente cedente e debitore ceduto. Generalmente questa tipologia di prodotto prevede, in via prioritaria, l’utilizzo del factoring pro-soluto. L’offerta di operazioni estero su estero presuppone una buona conoscenza della normativa dei paesi coinvolti con particolare riferimento alle condizioni necessarie a garantire la validità della cessione di credito e trova la sua applicazione sia per i rapporti gestiti direttamente che per quelli segnalati da corrispondenti FCI.

Soluzioni ai problemi di credito fornite da Banca IFIS International   

image16.jpg

image17.jpg

image18.jpg

image19.jpg

image20.jpg

Banca IFIS Pharma

image21.jpgBanca IFIS Pharma è l’area del Gruppo Banca IFIS specializzata nelle soluzioni gestionali integrate per le aziende che operano nei settori sanitario, farmaceutico, diagnostico e servizi interessate a cedere crediti vantati verso il Sistema Sanitario Nazionale.

Banca IFIS Pharma propone operazioni di cessione pro-soluto “Ias Compliant” che risolvono le problematiche legate alla gestione del credito, consentendo ai clienti di tutelarsi dal rischio di ritardato pagamento.

L’acquisizione di questa tipologia di crediti si caratterizza per una ridotta esposizione al rischio di deterioramento del merito creditizio, vantato nei confronti del Sistema Sanitario, e per una marginalità allineata agli standard della Banca.

Soluzioni ai problemi di credito fornite da Banca IFIS International

image24.jpeg

image23.jpg

image22.jpg                               

Nel corso del 2014 l’area Pharma ha consolidato gli ottimi rapporti di business instaurati nei precedenti esercizi, continuando ad ampliare il suo portafoglio clienti e supportando le grandi imprese del settore farmaceutico nelle loro esigenze di smobilizzo del credito. Il 2014 si caratterizza per un’accelerazione nel pagamento dei crediti scaduti verso il sistema delle imprese, ma nonostante le misure adottate dal Governo, i ritardi di pagamento della Pubblica Amministrazione continuano a determinare una situazione di estrema sofferenza nel settore.

Ultimo aggiornamento il 26/02/2015