Coordinamento tra i soggetti coinvolti nel sistema di controllo interno e di gestione dei rischi

I meccanismi di cross-membership e la composizione non pletorica di comitati, organismi e strutture agevolano il coordinamento tra i soggetti coinvolti nel sistema di controllo interno e di gestione dei rischi. Nel corso delle proprie riunioni il Comitato Controllo e Rischi e il Collegio Sindacale interagiscono frequentemente, previo accordo e per la trattazione di singoli argomenti, con l’Amministratore Delegato, con il Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili e societari, con la Società di revisione, con il Chief Risk Officer e con il Responsabile della Funzione Compliance e Antiriciclaggio. Interagiscono inoltre in via sistematica con il Responsabile della Funzione Internal Audit che di norma assiste alle riunioni.

Anche l’Organismo di Vigilanza ex D.Lgs. 231/2001 beneficia degli stessi meccanismi di cross-membership e di analoga sistematicità nell’interazione con gli altri soggetti del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi.

In un’ottica di rafforzamento dei meccanismi di coordinamento e di interscambio di informazioni tra le funzioni di controllo ed al fine di cogliere, nel rispetto della reciproca autonomia, economie di scopo, nonché, sviluppare metodologie di controllo coerenti con l’operatività aziendale:

  • pur essendo già presenti contatti ed interrelazioni tra le funzioni stesse, in particolare in occasione di confronti bilaterali;
  • anche alla luce delle disposizioni di cui al 15° aggiornamento della Circolare 263 di Banca d’Italia;

la Funzione Compliance e Antiriciclaggio, il Servizio Antiriciclaggio, la Funzione Risk Management, la Funzione Internal Audit e il Dirigente Preposto hanno avviato momenti formalizzati di ulteriore coordinamento e collaborazione tra le funzioni di controllo.

Infine, nell’ambito delle modalità di coordinamento tra i vari soggetti coinvolti nel sistema di controllo interno e di gestione dei rischi, nel corso del 2014 sono iniziati i lavori per lo sviluppo di un’apposita applicazione web (in produzione dall’inizio del 2015) a supporto dell’attività di rendicontazione e tracciatura degli spunti di miglioramento rilevati dalle predette Funzioni o dagli Organi societari, in particolare nell’ambito del Sistema dei controlli interni.

Ultimo aggiornamento il 23/02/2015