Profilo dell'emittente

Governance

Banca IFIS è capogruppo del Gruppo bancario Banca IFIS e adotta il modello tradizionale di amministrazione e controllo, ritenendolo per la propria concreta realtà il più idoneo ad assicurare l’efficienza della gestione e l’efficacia dei controlli.

Dal punto di vista delle disposizioni di vigilanza della Banca d’Italia sul governo societario (Circolare n. 285 del 17 dicembre 2013 e successivi aggiornamenti) rientra nella categoria delle banche di maggiori dimensioni o complessità operativa in quanto società quotata presso il segmento STAR della Borsa Italiana.

Nel modello adottato da Banca IFIS:

  • la funzione di supervisione strategica è svolta dal Consiglio di Amministrazione;
  • l’Organo con funzione di gestione è stato individuato nell’Amministratore Delegato. Alla funzione di gestione partecipa il Direttore Generale;
  • la funzione di controllo è svolta dal Collegio Sindacale.

Nel corso dell’esercizio sono state predisposte alcune specifiche attività di adeguamento al 1° aggiornamento della Circolare n.285 del 17 marzo 2013 della Banca d’Italia, tali per cui l’assetto complessivo del governo societario è oggi rappresentato dal seguente schema:

corporate-gov.png

Nel corso del 2014 è stato inoltre avviato l’iter per il pieno adeguamento dello statuto sociale alle modifiche introdotte dalla Banca d’Italia nella regolamentazione di vigilanza mediante:

  • l’aggiornamento n. 15 del 2 luglio 2013 alla circolare 263 della Banca d’Italia del 27 dicembre 2006;
  • l’aggiornamento n. 1 del 6 maggio 2014 alla Circolare n. 285 della Banca d’Italia del 17 dicembre 2013;
  • l’aggiornamento n. 7 del 18 novembre 2014 alla Circolare n. 285 della Banca d’Italia del 17 dicembre 2013.

Il progetto tiene conto dell’esigenza, derivante dalle richiamate disposizioni, di adeguare lo statuto per quanto attiene i compiti e/o la composizione dell’Assemblea, del Consiglio di Amministrazione e dell’Organo con funzione di gestione, identificato nell’Amministratore Delegato (alla funzione di gestione partecipa inoltre il Direttore Generale).

Mission

L’attività del Gruppo bancario si sviluppa attualmente nei seguenti ambiti operativi:

factoring, in Italia e all’estero; l’attività all’estero è svolta sia attraverso le strutture interne della Capogruppo (Area Internazionale) sia tramite la controllata IFIS Finance; l’offerta di supporto finanziario e di gestione del credito è principalmente rivolta al segmento delle Piccole e Medie Imprese; l’attività di acquisto a titolo definitivo riguarda invece principalmente crediti verso gli enti erogatori del servizio sanitario nazionale;

  • acquisto pro soluto da altri intermediari (in prevalenza società di credito al consumo e Banche) di crediti di difficile esigibilità (vantati quasi esclusivamente verso persone fisiche) e gestione della successiva filiera di valorizzazione dei crediti, dall’assistenza ai debitori per la messa a punto di piani di rientro sostenibili attraverso una pluralità di canali di contatto (call centre, agenti-professionisti e società di recupero esterne) all’incasso (anche in forme coattive nel caso che risultino presenti i requisiti economici, finanziari e patrimoniali per fronteggiare il debito ma non reale volontà di farlo);
  • acquisto e gestione dei crediti erariali;
  • raccolta on line sviluppata tramite il conto di deposito rendimax e il conto corrente contomax; tali strumenti, pur non costituendo una specifica linea di business aziendale, per la tipologia di attività e per le dimensioni raggiunte dalla raccolta, rientrano a pieno titolo tra i segmenti di operatività della Capogruppo.

Complementari a tali attività risultano le attività legate alla tesoreria aziendale i cui contenuti, pur risultando in alcuni momenti particolarmente significativi, non modificano la mission del Gruppo bancario che continua a essere prevalentemente finalizzata a fornire supporto finanziario e di gestione del credito alle Piccole e Medie Imprese.

Responsabilità sociale

La Banca ha istituito con delibera consiliare del 4 luglio 2003 e da ultimo aggiornato il 20 settembre 2012 il Codice Etico che enuncia l’insieme dei diritti, dei doveri e delle responsabilità delle compo-nenti del Gruppo rispetto a tutti i soggetti con i quali entrano in relazione per il conseguimento del proprio oggetto sociale (clienti, debitori, fornitori, dipendenti e/o collaboratori esterni, azionisti, organi di vigilanza, istituzioni); è pertanto una direttiva con regole di condotta che devono essere tenute presenti nella quotidianità del lavoro e nel rispetto di leggi e regolamenti vigenti in tutti i Paesi in cui il Gruppo opera. Il Codice fissa degli standard di riferimento e norme comportamentali mirate a rafforzare i processi decisionali aziendali e ad orientare la condotta di tutti i collaboratori delle società del Gruppo. Il Codice Etico è disponibile sul sito aziendale www.bancaifis.it nella sezione “Corporate Governance/Decreto Legislativo 231/2001”.

Ultimo aggiornamento il 16/03/2015