Composizione (ex art. 123-bis, comma 2, lettera d), TUF)

Ai sensi dello Statuto, il Consiglio di Amministrazione è composto da cinque a quindici membri, eletti dall’Assemblea. Essi durano in carica per il periodo, non superiore a tre esercizi, stabilito all’atto della nomina, e scadono alla data dell’Assemblea convocata per l’approvazione del bilancio relativo all’ultimo esercizio della loro carica.

La composizione del Consiglio in carica alla data di chiusura dell’esercizio 2014, come risulta anche dalla Tabella 2 allegata alla presente Relazione, è la seguente

  • Sebastien Egon Fürstenberg (Presidente del Consiglio di Amministrazione);
  • Alessandro Csillaghy (Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione; Amministratore Esecutivo);
  • Giovanni Bossi (Amministratore Delegato);
  • Giuseppe Benini (Amministratore Indipendente, Lead Independent Director) ;
  • Francesca Maderna (Amministratore Indipendente);
  • Andrea Martin 
  • Marina Salamon;
  • Riccardo Preve;
  • Daniele Santosuosso (Amministratore Indipendente).

Il Consiglio in carica è stato nominato dall’Assemblea ordinaria il 30 aprile 2013 per gli esercizi 2013, 2014 e 2015 e scadrà alla data dell’Assemblea convocata per l’approvazione del bilancio relativo all’esercizio 2015. Erano state presentate due liste: una dall'azionista di maggioranza "LA SCOGLIERA S.P.A." e una dagli azionisti “Ersel Asset Management SGR S.p.A. gestore del fondo Fondersel P.M.I.; Eurizon Capital SGR S.p.A. gestore del fondo Eurizon Azioni PMI Italia; Eurizon Capital SA gestore del fondo Eurizon EasyFund Equity Italy LTE; Fideuram Investimenti SGR S.p.A. gestore del fondo Fideuram Italia; Fideuram Gestions SA gestore dei fondi: Fideuram Fund Equity Italy e Fonditalia Equity Italy; Interfund Sicav gestore del fondo Interfund Equity Italy e Otus Capital Management Limited gestore del fondo Maga Smaller Companies Master Fund Limited” (che hanno attestato l’assenza di rapporti di collegamento con l’azionista di controllo). 

Di seguito si riportano, per entrambe, l’elenco dei candidati, l’elenco degli eletti e la percentuale di voti ottenuta in rapporto al capitale votante:

Lista presentata dall'azionista di maggioranza "LA SCOGLIERA S.P.A."
Elenco dei candidatiElenco degli elettiPercentuale di voti ottenuta

Sebastien Egon Fürstenberg

Alessandro Csillaghy

Giovanni Bossi

Giuseppe Benini

Francesca Maderna

Andrea Martin

Riccardo Preve

Marina Salamon

Lorenza Danzo

Sebastien Egon Fürstenberg

Alessandro Csillaghy

Giovanni Bossi

Giuseppe Benini

Francesca Maderna

Andrea Martin

Riccardo Preve

Marina Salamon

80,38%

Lista presentata dall'azionista " Ersel Asset Management SGR S.p.A. gestore del fondo Fondersel P.M.I.; Eurizon Capital SGR S.p.A. gestore del fondo Eurizon Azioni PMI Italia; Eurizon Capital SA gestore del fondo Eurizon EasyFund Equity Italy LTE; Fideuram Investimenti SGR S.p.A. gestore del fondo Fideuram Italia; Fideuram Gestions SA gestore dei fondi: Fideuram Fund Equity Italy e Fonditalia Equity Italy; Interfund Sicav gestore del fondo Interfund Equity Italy e Otus Capital Management Limited gestore del fondo Maga Smaller Companies Master Fund Limited."

Elenco dei candidatiElenco degli elettiPercentuale di voti ottenuta
Daniele Santosuosso Daniele Santosuosso 3,83%

Di seguito vengono sinteticamente riportate le caratteristiche personali e professionali di ciascun amministratore in carica alla data di chiusura dell’esercizio 2014 (ai sensi dell’art. 144-decies del Regolamento Emittenti Consob) sulla base delle dichiarazioni fornite da ciascuno e allegate alle liste nonché di eventuali successivi aggiornamenti comunicati dagli interessati.

Il numero degli incarichi ricoperti dai consiglieri, dai sindaci effettivi e dal Direttore Generale in so-cietà o enti diversi da Banca IFIS è riportato nella Tabella 4 allegata alla presente Relazione mentre per gli incarichi nelle società “rilevanti” ai fini del "Regolamento sul cumulo degli incarichi degli esponenti aziendali"si fa rinvio alla Sezione 4.2 “Cumulo massimo agli incarichi ricoperti in altre società”.

Presidente del Consiglio di Amministrazione – Sebastien Egon Furstenberg 

Il sig. Sebastien Egon Fürstenberg opera nel settore del factoring da oltre 25 anni; nel 1983 ha fondato la società I.Fi.S. S.p.A. – Istituto di Finanziamento e Sconto (ora Banca IFIS S.p.A.).

Dal 1992 è stato Amministratore Unico, e dal 2 febbraio 2009 Presidente del Consiglio di Ammini-strazione, di La Scogliera S.p.A., società che ha per oggetto l’assunzione, la gestione e l’alienazione di partecipazioni in banche e società finanziarie e che detiene la maggioranza del capitale di Banca IFIS S.p A..

Vice Presidente - Alessandro Csillaghy

Il dott. Alessandro Csillaghy ricopre dal 1996 la carica di Vice Presidente della Banca, svolgendo un ruolo esecutivo per lo sviluppo della presenza della Banca all’estero, attraverso la realizzazione di contatti con le Istituzioni locali e con imprenditori esteri finalizzati all’attività commerciale estera di Banca IFIS.

In particolare ha costituito le rappresentanze nell’area dell’Europa centrale di Bucarest e Timisoara in Romania e di Budapest in Ungheria. È direttamente responsabile dell’ufficio di rappresentanza di Budapest e da aprile 2010 è stato dirigente responsabile della branch francese di Parigi fino alla sua chiusura (30 settembre 2012). Dal 2011 è Presidente del Consiglio di Amministrazione della società controllata IFIS Finance Sp. Z o.o. attiva nel settore del factoring in Polonia.

Amministratore Delegato – Giovanni Bossi

Laureato in Economia e Commercio e Dottore Commercialista, è iscritto all’Albo dei Revisori Con-tabili dal 1992 ed è stato docente presso la cattedra di Scienza delle Finanze e Diritto Finanziario dell’Università Luiss - Roma. 

Da libero professionista ha svolto attività di consulenza a favore di gruppi industriali e finanziari, anche controllati da public companies europee, localizzati nel Nord Italia, nonché a favore di im-prese italiane nell’attività di impostazione e sviluppo di attività industriali e finanziarie nei paese dell’Est Europa.

Dal maggio 1995 ricopre la carica di Amministratore Delegato dell’emittente. E’ stato inoltre Ammi-nistratore Delegato e poi Consigliere di La Scogliera S.p.A., carica dalla quale ha rassegnato le dimissioni in data 20 novembre 2012.

Consigliere – Giuseppe Benini

Laureato in Economia e Commercio all’Università degli Studi di Padova, è iscritto dal 1986 all’Ordine dei Dottori Commercialisti di Verona (sez. A) ed al Registro dei Revisori Contabili.

Svolge l’attività di Dottore Commercialista e Revisore contabile ed ha maturato rilevante esperienza in:

  • controllo di legittimità e contabile;
  • modelli organizzativi (DL 231/2001) per società di tipo bancario, industriale e di servizi;
  • ristrutturazioni aziendali ex artt. 67 e 182 della Legge Fallimentare.

Assiste, come consulente di parte, primarie Banche nazionali in materia di revocatorie, anatocismo e usura.

Consigliere – Francesca Maderna

Laureata in Economia e Commercio nel 1988 e iscritta all’Ordine dei Dottori Commercialisti di Bel-luno dal 1990 e al Registro dei Revisori Contabili al n. 33675 dal 1995. 

Attualmente ricopre le seguenti cariche: Amministratore Unico dell’Immobiliare del Nord SpA, so-cietà di gestione di beni immobiliari, Amministratore Unico di Vitanova Srl, società di charter di im-barcazioni da diporto, Consigliere della Clinica Mediterranea SpA.

Inoltre ha rivestito cariche di Consigliere in diverse società appartenenti al settore del vetro cavo (Gruppo AVIR).

Consigliere – Andrea Martin 

Laureato in Economia e Commercio, è iscritto all'ordine dei Consulenti del Lavoro e all'ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Venezia; è iscritto dal 1986 al Registro dei Revi-sori Contabili. Dal 1993 è iscritto all'elenco degli esperti per incarichi ispettivi presso le società fi-duciarie e di revisione.

Ha svolto attività di consulenza per alcune associazioni provinciali degli Industriali del Veneto, nonché di loro consorzi e società di servizi, per la Procura della Repubblica di Venezia per reati fal-limentari e societari, ha seguito numerose procedure concorsuali, ha ricoperto incarichi di Presi-dente, Vicepresidente, Membro del Comitato Esecutivo e Sindaco di banche, enti finanziari e di ri-scossione tributi, di Revisore dei Conti di diversi Enti Pubblici e Fondazioni culturali sia Pubbliche che Private.

Attualmente ricopre la carica di componente del Collegio Sindacale in diversi Enti Pubblici, Società e Fondazioni.

Consigliere – Preve Riccardo

Laureato in sociologia, ha fondato nel 1980 la Preve Costruzioni S.p.A., impresa di costruzioni di infrastrutture di appalti pubblici che controlla altre Società di segnaletica stradale e di costruzioni.

È fortemente presente nel settore immobiliare ed ha investito nel settore fotovoltaico.

Ricopre attualmente la carica di Presidente, Amministratore Delegato e Direttore Tecnico di diverse Società industriali, è Membro di Giunta di Confindustria Cuneo.

Ha in precedenza maturato pluriennale esperienza in diverse Società finanziarie ed è stato Presi-dente di Banca di Credito Cooperativo.

Consigliere – Marina Salamon

Laureata in storia con indirizzo storico economico, ha fondato nel 1982 Altana S.p.A., una tra le maggiori aziende europee di abbigliamento per bambini nel segmento medio alto.

Controlla Doxa S.p.A, Doxa Marketing Advice S.r.l., Connexia S.p.A., Duepuntozero Research S.r.l. e Doxa Metrics S.r.l.: esse sono tra le maggiori società italiane nel settore delle ricerche di mercato e nella comunicazione web. Sono presenti, nel gruppo, anche partecipazioni di minoranza nelle società The Visual Agency S.r.l. e Doxa Pharma S.r.l..

Tutte le diverse attività imprenditoriali e finanziarie fanno capo alla Holding Alchimia S.p.A., con-trollata al 100%, fortemente presente anche nel settore immobiliare. La stessa Alchimia S.p.A. ha inoltre investito nel settore fotovoltaico, attraverso la costruzione o acquisizione di parchi solari in diverse località italiane.

Consigliere – Daniele Santosuosso

Dopo la laurea in Diritto Commerciale compie un percorso accademico che lo vede prima cultore della materia e visiting fellow in varie università straniere, in seguito ricercatore, professore asso-ciato di Diritto Commerciale presso l’Università “La Sapienza” di Roma e infine professore ordinario alla cattedra di Diritto Commerciale presso lo stesso ateneo. E’ autore di numerose note, articoli, saggi e libri; è inoltre membro di alcune riviste scientifiche e collaboratore de Il Sole 24 Ore, oltre ad essere fondatore e direttore responsabile della Rivista di diritto societario. Dal 1992 è iscritto all’albo degli avvocati e svolge la professione con il proprio studio legale; ha ricoperto diversi incarichi istituzionali (tra cui membro della commissione governativa per la riforma del diritto societario del 2003) e di gestione societaria.

Cumulo massimo agli incarichi ricoperti in altre società 

Il "Regolamento sul cumulo degli incarichi degli esponenti aziendali" è stato approvato dall’assemblea del 30 giugno 2009.

Tale Regolamento prevede innanzi tutto che:

“Gli esponenti di Banca IFIS S.p.A. accettano la carica e la mantengono in quanto ritengono di potere dedicare allo svolgimento diligente dei loro compiti il tempo necessario, tenendo conto sia del numero e della qualità degli incarichi rivestiti negli organi di amministrazione e di controllo di altre società sia dell’impegno loro richiesto dalle ulteriori attività professionali svolte e dalle cariche associative ricoperte”.

Ai fini del calcolo dei limiti al cumulo degli incarichi disciplinati nel “Regolamento” rilevano:

  1. le società con azioni quotate in mercati regolamentati, anche esteri;
  2. le società, italiane o estere, con azioni non quotate in mercati regolamentati e che operano nei settori assicurativo, bancario e in genere finanziario. A tale ultimo riguardo rilevano esclusivamente le società finanziarie soggette a vigilanza prudenziale della Banca d’Italia ed iscritte nell’elenco speciale di cui all’art. 107 del D.Lgs. n. 385/1993; ove trattasi di società estere si fa luogo a valutazione di equivalenza sostanziale;
  3. le “società di rilevanti dimensioni” (si intendono per “società di rilevanti dimensioni” quelle che abbiano un patrimonio netto individuale almeno pari a 100 milioni di euro in base all’ultimo bilancio approvato). 

Non rilevano invece le cariche detenute nell’ambito del Gruppo Banca IFIS o in società diverse da quelle dinanzi elencate.

Nel Regolamento per “incarichi esecutivi” si intendono le seguenti cariche:

  • Amministratore Delegato
  • Direttore Generale
  • Membro del Consiglio di Gestione
  • Membro del Comitato Esecutivo.

Per “incarichi di amministratore non esecutivo o di controllo” si intendono le seguenti cariche:

  • Membro del Consiglio di Amministrazione senza deleghe 
  • Membro effettivo del Collegio Sindacale 
  • Membro del Consiglio di Sorveglianza.

Un amministratore esecutivo, oltre alla carica ricoperta nella Banca:

  • non può ricoprire altri incarichi esecutivi nelle società individuate, per tipologia o dimensione, come rilevanti ai fini del Regolamento;
  • può ricoprire al massimo n. 5 (cinque) incarichi di amministratore non esecutivo o di sindaco in tali società.

Un amministratore non esecutivo, oltre alla carica ricoperta nella Banca, non può ricoprire più di 10 (dieci) incarichi di amministratore o sindaco in altre società individuate, per tipologia o dimensione, come rilevanti ai fini del Regolamento, di cui non più di 2 (due) incarichi esecutivi.

I candidati alla nomina di Amministratore o Sindaco di Banca IFIS S.p.A. devono fornire alla Banca la situazione aggiornata degli incarichi di amministrazione, direzione e controllo da ciascuno rivestiti.

Successivamente alla nomina gli Amministratori e i Sindaci della Società comunicano tempestiva-mente alla Funzione Affari Societari di Banca IFIS S.p.A. ogni variazione intervenuta in merito agli incarichi da essi ricoperti negli organi di amministrazione e di controllo di altre società.

È rimesso alla competenza del Consiglio di Amministrazione di Banca IFIS S.p.A. di accordare eventuali deroghe, anche temporanee, al limite massimo indicato nel Regolamento. Al momento della redazione della presente Relazione non sono state accordate deroghe.

Nell’ambito della presentazione delle liste per le nomine che sono state effettuate dall’Assemblea dei soci del 30 aprile 2013, tutti i candidati hanno dichiarato - in sede di accettazione della candidatura e dell’eventuale nomina - di aver preso visione del “Regolamento” e di aver verificato di non ricoprire cariche in altre società in misura eccedente le relative previsioni.

Non sono state comunicate, successivamente alla nomina, variazioni significative al riguardo.

Gli incarichi rivestiti dagli Amministratori di Banca IFIS S.p.A. al 31 dicembre 2014 negli organi di amministrazione e controllo di altre società “rilevanti” ai fini del citato regolamento, sulla base delle informazioni da loro fornite, risultano i seguenti: 

ComponentiCarica ricoperta in Banca IFISCariche ricoperte in altre società rilevanti
Sebastien Egon Fürstenberg Presidente --
Alessandro Csillaghy Vice Presidente --
Giovanni Bossi Amministratore Delegato --
Giuseppe Benini Consigliere

Punto c) A4Holding SpA (Sindaco)

Punto c) Fenice Holding SpA (Sindaco)

Francesca Maderna Consigliere --
Andrea Martin Consigliere --
Riccardo Preve Consigliere --
Marina Salamon Consigliere Punto c) IllY SpA (Consigliere)
Daniele Santosuosso Consigliere --

Induction Programme

Alla luce del citato 1°aggiornamento del 6 maggio 2014 della Circolare n. 285 della Banca d’Italia del 17 dicembre 2013, il quale tra l’altro suggerisce piani di formazione adeguati ad assicurare che il bagaglio di competenze tecniche dei membri degli organi di amministrazione e controllo nonché dei responsabili delle principali funzioni aziendali, necessario per svolgere con consapevolezza il loro ruolo, sia preservato nel tempo, durante il secondo semestre del 2014 sono state erogate a consiglieri e sindaci alcune sessioni formative da parte della Società Parente & Partners Srl, con particolare focus sui seguenti temi:

  • evoluzione della disciplina normativa di riferimento
  • ruolo, responsabilità e rischi degli esponenti aziendali
  • pianificazione strategica, flussi informativi e modalità di collaborazione e interazioni tra organi e funzioni aziendali
  • autovalutazione degli organi aziendali.

Il Consiglio ha inoltre valutato l’opportunità di predisporre, in caso di nuove nomine, programmi di formazione specifici per agevolare l'inserimento dei nuovi componenti negli organi aziendali.

Ultimo aggiornamento il 20/02/2015